OTTOBRE:
I viaggi in partenza per la Spagna nella settimana 41 dovranno necessariamente considerare che la festività di martedì 12 ottobre ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza per la settimana 40 nelle spedizioni affidate per la Spagna i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
I viaggi in partenza per l’Austria nella settimana 43 dovranno necessariamente considerare che la festività di martedì 26 ottobre ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza per la settimana 42 sulle spedizioni affidate per l’Austria i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
In settimana 40 le consegne potranno subire ritardi a causa della festività di martedì 5 Ott. in Portogallo.
In settimana 41 le consegne potranno subire ritardi a causa della festività di martedì 12 Ott. in Spagna.

NOVEMBRE:
I viaggi di distribuzione con servizio GROUPAGE in Italia ed Europa della settimana 44 dovranno necessariamente considerare che la festività di lunedì 1° novembre ritarderà la partenza dei mezzi e ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
In settimana 45 le consegne potranno subire ritardi a causa della festività di giovedì 11 Nov. in Francia e Belgio.

DICEMBRE:
L’attività di ritiro nella settimana 49 dovrà essere programmata in considerazione del ridotto numero di giorni a disposizione per effettuare i carichi.
Il magazzino non sarà operativo e tutte le attività di trasporto a GROUPAGE saranno interrotte da venerdì 24 a venerdì 31 dicembre.
In settimana 49 le consegne potranno subire ritardi a causa della festività di lunedì 6 Dic. in Spagna.

 

Per il periodo natalizio Vi comunichiamo che ci impegneremo a consegnare entro giovedì 23 dicembre le merci che riceveremo al nostro magazzino di Motta di Livenza:

Entro venerdì 3 dicembre per le spedizioni destinate alle seguenti zone:
• Regno Unito: GB2 e GB3
• Irlanda
• Germania: DE2 (solamente per i CAP che iniziano per 17; 18; 19; 23; 24; 25; 26; 27; 28)
• Francia: FR4 (Corsica)
• Spagna: ES2; ES3 e Isole Canarie, Baleari e Tenerife
• Portogallo
• Grecia
• Italia: IT4 e IT5

Le prenotazioni vanno effettuate entro mercoledì 01 dic. 2021, con approntamento merce entro giovedì 02 dic. 2021, così da garantire il ritiro delle merci.

Entro venerdì 10 dicembre per le spedizioni destinate alle seguenti zone:

• Svizzera
• Austria
• Lussemburgo
• Paesi bassi
• Belgio
• Germania: DE1 e DE2 (salvo per i CAP che iniziano per 17; 18; 19; 23; 24; 25; 26; 27; 28 che dovevano esserci affidati entro il 3 dicembre)
• Regno Unito: GB1
• Francia: FR1, FR2 e FR3
• Spagna: ES1
• Italia: IT1, IT2 e IT3

Le prenotazioni vanno effettuate entro martedì 07 dic. 2021 con approntamento merce entro giovedì 09 dic. 2021, così da garantire il ritiro delle merci.

I servizi FTL (carichi completi) ed Express saranno comunque gestiti, previa prenotazione entro e non oltre la settimana 50.
La gestione degli ordini di merci di importanti quantità con servizio GROUPAGE potrà inoltre essere comunque programmata indipendentemente dalle restrizioni sopra elencate dietro accordo con i nostri operatori.

L’attività di ritiro riprenderà nella settimana 1 del 2022 da martedì 4 gennaio. Invitiamo a pianificare i ritiri direttamente con l’ufficio logistica@degirolami.com.
A causa della festività del 06 gen. 2022, invitiamo al ritiro della merce già nella settimana 51, 2021.

Gentili Clienti,
Il Primo Ministro della Repubblica francese ha reso noto che sedici dipartimenti entreranno in regime di lockdown per un periodo di un mese a partire da questa notte.

I sedici dipartimenti sono i seguenti:
Aisne (02), Alpes-Maritimes (06), Eure (27), Nord (59), Oise (60), Pas-de-Calais (62), Paris (75), Seine-Maritime (76), Seine-et-Marne (77), Yvelines (78), Somme (80), Essonne (91), Hauts-de-Seine (92), Seine-Saint-Denis (93), Val-de-Marne (94) e Val-d’Oise (95)

La notizia impatta fortemente sull’organizzazione dei viaggi in partenza questa settimana.
Precedenti esperienza ci portano a confidare che potremo comunque consegnare merci nei depositi ed in alcuni negozi.
I nostri uffici operativi procederanno con la programmazione di tutte le spedizioni affidate per cui non ci sia stato comunicato di trattenere la merce a magazzino.
Nel corso del pomeriggio verranno inviati, come abitudine, le notifiche di consegna a tutti i destinatari.
La situazione aggiornata sarà continuamente monitorabile sulla piattaforma FURNITURE FACE.

L’impossibilità da parte dei destinatari a ricevere la merce non può però essere esclusa e potrebbe causare seri disagi alla operatività dei nostri autisti. I nostri uffici provvederanno secondo necessità ad informarVi delle problematiche che eventualmente riscontreremo a destino. Nel caso non si trovino soluzioni immediate provvederemo a far rientrare la merce in Italia dove potremo renderla ai Vostri magazzini oppure custodirla in attesa di inviarla nuovamente a destino dietro Vostra autorizzazione.
Restano in vigore le norme di fatturazione già diramate tempo fa e più precisamente:

– per merce ritirata e di cui si riscontri DOPO il ritiro l’impossibilità dell’inoltro a destino:

  1. Prolungamento del periodo di sosta gratuito a magazzino dalle abituali 2 sino a 6 settimane a patto che entro tale periodo la spedizione a destino sia comunque gestita da DE GIROLAMI;
  2. Oltre la sesta settimana DE GIROLAMI addebiterà 0,10 €/mc giorno per la giacenza;
  1. Nel caso sia deciso che la stessa venga gestita da altri vettori DE GIROLAMI addebiterà un costo di ritiro pari a 8,00 €/mc; una sosta di magazzino pari a 0,25 €/mc giorno con franchigia di 15 giorni di calendario e 10,00 €/mc per operazioni di carico ad altro vettore.

– per merce ritirata, inoltrata a destino come consegnabile e non più consegnata: 

  1. Addebito delle spese del nolo originario;
  2. Tratta di rientro fatturata ad un costo pari al 50,0% del nolo iniziale tramite applicazione della voce “RESO per MANCATA CONSEGNA COVID” in fattura;
  3. Sosta gratuita a magazzino DE GIROLAMI per un periodo pari a 6 settimane;
  4. Oltre la sesta settimana DE GIROLAMI addebiterà 0,10 €/mc giorno per la giacenza;
  5. Riconsegna dopo sosta a magazzino valorizzata all’80,0% del costo originario nel caso la riconsegna sia gestita da DE GIROLAMI tramite applicazione della voce “RICONSEGNA COVID” in fattura;
  1. Nel caso in cui venga deciso dal mittente che la riconsegna della merce sia gestita da altri vettori, DE GIROLAMI addebiterà 0,25 €/mc giorno per la giacenza con una franchigia di 15 giorni e 10,00 €/mc per operazioni di carico ad altro vettore.

Restiamo comunque a disposizione per meglio dettagliare i contenuti sopra esposti o per ogni ulteriore esigenza.
Cordiali saluti.

APRILE:
Nelle settimane 13 e 14 i viaggi di consegna subiranno variazioni per effetto delle giornate semi festive e festive di venerdì 2, lunedì 5 e martedì 6 aprile. La merce ritirata in settimana 13 dovrà necessariamente giungere a nostro magazzino di Motta di Livenza entro giovedì 1° aprile per essere inserita nei viaggi di consegna della settimana successiva. Nella programmazione dei viaggi in settimana 14, a causa del ridotto numero di giorni a disposizione per la consegna, i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
Nella settimana 17 i tempi di resa abituali per le consegne nei Paesi Bassi potrebbero subire modifiche o ritardi per la festività di Martedì 27 Aprile.

MAGGIO:
I viaggi in partenza per Germania, Svizzera, Austria, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi nella settimana 19 dovranno necessariamente considerare che la festività di giovedì 13 maggio ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza per le spedizioni affidate nella settimana 18 con consegna in Germania, Svizzera e Paesi Bassi i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
La festività del 24 Maggio in Francia potrebbe far subire modifiche o ritardi ai tempi di resa abituali nel corso della settimana 21.

GIUGNO:
La festività del 2 Giugno impedirà l’effettuazione delle doppie partenze per il Nord Italia e Regno Unito.
La festività del 3 Giugno in Germania (Lander cattolici) ed in Austria potrebbe far subire modifiche o ritardi ai tempi di resa abituali.
L’attività di ritiro nella settimana 22 dovrà essere programmata in considerazione del ridotto numero di giorni a disposizione per effettuare i carichi.

LUGLIO:
I viaggi in partenza per la Francia nella settimana 28 dovranno necessariamente considerare che la festività di mercoledì 14 luglio ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza per le spedizioni affidate nella settimana 27 per la Francia i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.
I viaggi in partenza per il Belgio nella settimana 29 dovranno necessariamente considerare che la festività di mercoledì 21 luglio ridurrà i giorni a disposizione per le consegne. Di conseguenza per le spedizioni affidate per il Belgio nella settimana 28 i tempi di resa abituali potrebbero subire modifiche o ritardi.

AGOSTO:
Il magazzino non sarà operativo e tutte le attività di trasporto saranno interrotte da lunedì 16 a venerdì 27 agosto.
Per la resa FCA l’ultimo giorno utile per il ritiro da Ns magazzino sarà Giovedì 12 Agosto previo appuntamento con ufficio di competenza.

Per garantirvi una corretta pianificazione delle spedizioni che vorrete affidare, con servizio GROUPAGE, Vi comunichiamo che ci impegneremo a consegnare entro venerdì 13 agosto le merci che riceveremo al nostro magazzino di Motta di Livenza:

Entro giovedi 29 luglio per le spedizioni destinate alle seguenti zone:

  • Regno Unito: GB3 e GB2 (solamente per i CAP LA; DL; TS; SR; DH; CA; NE)
  • Irlanda
  • Germania: DE2 (solamente per i CAP che iniziano per 17; 18; 19; 23; 24; 25; 26; 27; 28)
  • Francia: FR4 (Corsica)
  • Spagna: ES3 e Isole Canarie, Baleari e Tenerife
  • Portogallo
  • Grecia
  • Italia: IT4 e IT5
Entro giovedi 5 agosto per le spedizioni destinate alle seguenti zone:
  • Svizzera
  • Austria
  • Lussemburgo
  • Paesi Bassi
  • Belgio
  • Germania: DE1 e DE2 (salvo per i CAP che iniziano per 17; 18; 19; 23; 24; 25; 26; 27; 28 che dovevano esserci affidati entro venerdì 30 luglio)
  • Regno Unito: GB1 e GB2 (salvo per i CAP LA; DL; TS; SR; DH; CA; NE che dovevano esserci affidati entro il venerdì 30 luglio)
  • Francia: FR1, FR2 e FR3
  • Spagna: ES1 e ES2
  • Italia: IT1, IT2 e IT3
I servizi FTL (carichi completi) ed Express saranno comunque gestiti per l’intero mese di Agosto, previa prenotazione entro e non oltre la settimana 30.
La gestione degli ordini di merci di importanti quantità con servizio GROUPAGE potrà inoltre essere comunque programmata indipendentemente dalle restrizioni sopra elencate dietro accordo con i nostri operatori.
L’attività di ritiro riprenderà nella settimana 35 a partire da martedì 31 agosto.

SETTEMBRE:
I viaggi di distribuzione con servizio GROUPAGE in Italia ed Europa riprenderanno, dopo la pausa estiva nella settimana 36 con lunedì 6 settembre.

Come ormai noto dal 1° gennaio 2021 il Regno Unito è un paese extra UE.

Queste prime settimane di spedizioni ci hanno permesso di capire meglio quali possano essere i suggerimenti da diffondere al fine di ritornare, nel minor tempo possibile, a poter gestire un flusso di spedizioni che assicuri a Voi ed ai vostri clienti del Regno Unito piena soddisfazione.

Prediligiamo la gestione delle pratiche import attraverso il nostro ufficio doganale in UK.

Se seguiamo tutte le pratiche abbiamo il pieno controllo delle operazioni e possiamo assicurare un elevato standard di servizio e consulenza.

Nascono invece problemi quando il destinatario chiede o impone di utilizzare un suo broker per lo sdoganamento in import, il numero di entries spesso non è comunicato in tempo e quindi tutto il mezzo deve ritardare la partenza.

A tendere queste situazioni dovranno essere necessariamente penalizzate per non andare a discapito dei molti che ci hanno scelto come broker di export e import.

De Girolami in UK si occupa non solo dello sdoganamento, ma anche di informare tutti i destinatari sull’arrivo della merce e nei casi di coloro che usano propri agenti doganali richiede che l’entry venga fatta in tempo.

 

Qui di seguito condividiamo alcune note per agevolarvi nel lavoro quotidiano:

TEMPISTICHE, DOCUMENTAZIONE e GESTIONE PRATICHE DOGANALI

E’ fondamentale che gli esportatori siano il più possibile integrati con i nostri sistemi a tal fine abbiamo già contattato molti esportatori ma questo aspetto diverrà sempre più importante.

Siamo a chiedere di avere disponibilità della documentazione 24 ore prima dell’inizio del carico per attivare la pratica doganale in export.

Suggeriamo inoltre l’utilizzo dell’incoterm DAP import operation INCLUDED – duty and VAT EXCLUDED in questo modo risulterà chiaro che:

– l’esportatore si prende in carico la resa della merce fino a destino e si accolla i costi delle operazioni export e import di dogana

– l’importatore sui prende in carico DAZI e IVA

Con questo incoterm le dogana in export ed in import verrà gestita interamente dai nostri uffici in Italia ed in UK a tutto vantaggio di una riduzione dei tempi di attesa e del tempo complessivamente necessario per effettuare il trasporto.

Nel caso in cui decidiate di affidare a DE GIROLAMI le operazioni doganali in import quelle di seguito indicate sono le informazioni di cui i nostri uffici in UK necessitano dai Vostri destinatari per completare lo sdoganamento:

  • Ragione sociale
  • Indirizzo di consegna
  • Email destinatario
  • Nominativo di contatto destinatario
  • Contatto telefonico destinatario
  • Codice EORI
  • Codice IVA
  • Deferment account (suggerito)

Tutte queste informazioni verranno gestite al primo contatto e poi conservate nei nostri sistemi per le evenienze future.

Se Voi o i Vostri destinatari non siete in possesso di un codice EORI potete seguire questo link

Se il Vostro destinatario non possiede un Duty Deferment account potete indirizzarlo a questo link

Se il Vostro destinatario non è intenzionato a richiedere un proprio Duty Deferment account, la nostra filiale in UK potrà assisterlo ma tenete presente che questo comporterà un 2% di maggiorazione dell’importo totale che dovrà essere pagato in anticipo rispetto alla consegna all’indirizzo finale di destino. Potranno anche nascere dei costi di stoccaggio nei casi di prolungamento dei tempi di consegna.

Gli uffici in UK saranno lieti di rispondere ad ogni Vostra esigenza rispondendo alle e-mail che verranno inviate all’indirizzo: customs@degirolami.com

DOCUMENTAZIONE da allegare alla SPEDIZIONE:

  • Fattura commerciale:
  • Deve essere redatta almeno in 3 copie
  • Deve essere indirizzata ad una organizzazione che abbia sede in UK (abbiamo ricevuto fatture indirizzate a clienti con residenza al di fuori della UK)
  • Deve essere in esenzione IVA articolo 8 (non più articolo 41) e riportare il solo imponibile.
  • Le ragioni sociali dell’esportatore e dell’importatore devono essere complete del codice EORI
  • In caso di cessioni a valore zero si deve sempre indicare un valore ai fini doganali
  • Si devono accorpare il più possibile in una unica fattura le cessioni destinate ad un singolo cliente, molte volte alla dogana export la presenza di più fatture per singolo destinatario crea confusione e per questo vengono emesse più dichiarazioni export. La presenza di un’unica fattura facilita anche al dichiarazione in import
  • Nel corpo della fattura, suddividere sempre la merce per codice indicando per ogni voce doganale (nomenclatura combinata a 8 cifre) la descrizione, il peso lordo e netto, il numero dei colli, il valore (ed eventuali unità supplementari previste da tariffa doganale) e la relativa valuta, l’origine di provenienza come nell’esempio di seguito:

  • La resa della merce deve essere specificata secondo gli Incoterms©2020
  • Deve contenere la specifica della valuta di scambio
  • Nelle rese con trasporto o altri servizi inclusi è importante che vengano accorpare tali valori nella divisione dei codici doganali con criterio proporzionale
  • Si devono considerare le regole di preferenzialità: per le fatture fino a 6.000,00 euro è sufficiente indicare la dicitura della preferenzialità in fattura. Per valori oltre i 6.000,00 € è necessaria l’attestazione di origine preferenziale emessa dall’esportatore in fattura (o altro documento commerciale) con indicazione del numero di esportatore registrato (REX), una volta ottenuta la registrazione.

In via provvisoria, in attesa dell’iscrizione al sistema REX e dell’introduzione della piattaforma unionale REX, l’esportatore potrà sostituire il codice di esportatore registrato con il proprio codice EORI indicando l’indirizzo completo in prossimità del campo «luogo e data». L’importatore può attestare l’origine preferenziale se in possesso dei relativi giustificativi.

 

2) Dichiarazione di libera esportazione (potete utilizzare il testo di seguito o richiedere facsimile a brexit@degirolami.com)

3) DDT e/o packing list

CERTIFICAZIONI DI SICUREZZA

Vi ricordiamo di fornire eventuali certificazioni di sicurezza riconosciute da UKCA. Per l’anno 2021 segnaliamo che i prodotti marcati CE saranno in larga parte ancora ammessi in ingresso in UK. Di seguito link per ulteriori dettagli al riguardo: https://www.gov.uk/guidance/using-the-ukca-mark-from-1-january-2021

Grazie per l’attenzione.

INCOTERMS 2020

OGGETTO: DICHIARAZIONE DI LIBERA ESPORTAZIONE

 

(Da stampare su carta intesta del mittente)

 

Alla Spettabile dogana di ………………………………………………………………………….

 

Luogo e Data………………………………………………. Fattura Nr………………………….

 

Il sottoscritto…………………………………………… In qualità di …………………………

 

Dichiara sotto la propria personale responsabilità che:

  • La merce non rientra tra quelle protette dalla convenzione di Washington che protegge la specie della flora e della fauna selvatiche a rischio di estinzione come da Reg.CE 338/97 modificato dal Reg.UE 1158/2012. (Y900)

 

  • La merce non rientra nell’elenco dei beni come da Reg.CE 428/09 che istituisce un regime comunitario di controllo sulle esportazioni, trasferimento, intermediazioni o transitori prodotti e tecnologie a duplice uso e pertanto è destinata solo ad uso civile. Si intendono i prodotti a duplice uso quelli che possono avere un uso sia civile che militare. (Y901)

 

  • La merce non è soggetta a presentazione di licenza di esportazione per sostanze che riducono lo stato di ozono (sostanze controllate, sostanze nuove, prodotti ed apparecchiature che dipendono da tali sostanze) come da Reg.CE 1005/09. (Y902)

 

  • La merce non rientra nell’elenco dei beni come da Reg CE 116/09; rientra nelle merci che saranno utilizzate esclusivamente per l’esposizione al pubblico in un museo in considerazione del loro valore storico o strumenti tecnici ad uso medico. (Y903/Y905)

 

  • La merce non rientra nell’elenco dei beni come da Reg CE 1236/05 relativo al commercio di determinate merci che potrebbero essere utilizzate per la pena di morte per la tortura o per altri trattamenti o pene crudeli, inumane o degradanti; non rientra nelle merci diverse da quelle descritte nelle note TR collegate alla misura; non rientra nelle merci che saranno utilizzate da personale militare o civile di uno stato membro nell’ ambito di un’ operazione UE od ONU di mantenimento della pace o di gestione delle crisi nel paese terzo di destinazione oppure nell’ ambito di un’ operazione basata su accordi degli stati membri o paesi terzi nel campo della difesa; esportazione nei territori degli stati membri purché le merci siano utilizzate da un’ autorità incaricata dell’ applicazione della legge sia nel territorio o paese di destinazione sia nella parte metropolitana dello stato membro cui il territorio in questione appartiene. (Y904/Y906/Y907/Y908)

 

  • Alle merci dichiarate non si applica il Reg. CE 1984/03 e Reg. CE 194/08 del Consiglio; tasso di restituzione all’ esportazione in conformità all’ art. 9 del Reg. CE 612/09; ammontare alla restituzione inferiore a 1000,00€in conformità all’ art. 9 del Reg. CE 612/09. (Y909/Y912/Y913/Y914)

 

  • La merce non rientra nell’elenco dei beni come da Reg CE 961/10 che stabilisce misure restrittive nei confronti dell’IRAN. La merce non fa parte dell’elenco delle merci diverse da quelle descritte nelle note collegate alla misura. (Y911/Y920/Y921)

 

  • La merce non è soggetta alle disposizioni del Reg CE 689/08 sull’ esportazione di sostanze chimiche pericolose. (Y916/Y917/Y919)

 

  • La merce non rientra nell’elenco dei beni come da Reg.CE 117/08 concernente misure restrittive nei confronti della Corea, Reg.CE 314/04 concernente misure restrittive nei confronti dello Zimbabwe, Reg.CE 1209/05 concernente misure restrittive nei confronti della Costa d’Avorio, Reg.CE 747/09 concernente misure restrittive nei confronti del Myanmar, Reg.CE 154/09 concernente misure restrittive nei confronti dell’ Uzbekistan, Reg.CE 1354/05 concernente misure restrittive nei confronti del Sudan. (Y921)

 

  • La merce fa parte di altri prodotti non contenenti pelliccia di cane e di gatto in conformità al Reg. CE 1523/07. (Y922)

 

  • La merce non rientra nell’ elenco dei prodotti ed apparecchiature che contengono gas fluororati ad effetto serra o il cui funzionamento dipende da tali gas, come da Reg. CE 842/06. (Y926)

 

  • La merce dichiarata non è contemplata dal Reg. CE 1005/08 (Y927)

 

  • La merce non comprende apparecchi di ottica, per fotografia o per cinematografia, aventi tra 50 e 100 anni (diversi da quelli di cui ai ei codici addizionali 4008, 4010, 4011, 4013, 4023, 4040 – 4048) contemplati nel Reg.CE1210/03(cod. Add.4099)

 

  • La merce non contiene miscugli contenenti una o più delle seguenti sostanze: efedrina, pseudoefedrina, safrolo: LPS/SPX Autorizzazione all’esportazione (sorveglianza a priori) (01-01-2008 – ) (TM135) Codice addizionale 3201: Altri : nessuna LPS/nessuna SPX.

 

  • La merce non rientra nel nel campo di applicazione del Reg.(UE) N. 1332/2013 che modifica il reg. (UE) n.36/2012 concernente misure restrittive in considerazione della situazione in Siria (Y935)

 

  • La merce non rientra nell’elenco di animali e prodotti soggetti a controlli veterinari secondo quanto contemplato dall’articolo 3 della decisione della Commissione 17 aprile 2007

 

 

De Girolami è tra i primi ad utilizzare questo nuovo sistema di pagamento del pedaggio in Svizzera.

A Chiasso è da poco avvenuta la prima entrata ufficiale in Svizzera di un nostro veicolo munito di apparecchio SET che permette il pagamento dei pedaggi a livello europeo.

Cosa comporta?

  • Tappa importante nel programma di digitalizzazione
  • Flusso di merci molto più veloce

Gentile Cliente,

A seguito della pubblicazione delle linee guida sul processo di avvicinamento alla Brexit nel nostro portale Furniture Face, e la creazione della mail dedicata brexit@degirolami.com, abbiamo deciso di creare un supporto anche per i vostri clienti inglesi.

E’ stato cosi creato un ufficio doganale in U.K dove i vostri clienti potranno appoggiarsi per eseguire le operazioni import e ottenere chiarimenti su tutte le questioni inerenti alle nuove procedure in vigore da Gennaio 2021.

Vi invitiamo quindi a scrivere alla mail brexit@degirolami.com per poter ricevere un set di istruzioni da inviare a tutti i vostri clienti inglesi.

Siamo a completa disposizione per chiarimenti

Gentile Cliente,

La fine del periodo di transizione nelle negoziazioni Unione Europea e Regno Unito si sta avvicinando e sebbene ancora lo scenario non sia stato del tutto chiarito, vi sono sufficienti informazioni per prepararsi al futuro.

Abbiamo quindi cercato di sintetizzare le direttive del governo britannico in un unico documento intitolato “Modello Operativo Doganale U.K. “, consultabile nella sottosezione Brexit nell’area download del portale Furniture Face.

Nel caso non abbiate ancora ricevuto le credenziali per collegarvi al portale, contattateci al più presto all’indirizzo di posta elettronica: edp@degirolami.com comunicando: Nome e Cognome, Ragione Sociale dell’azienda di appartenenza, indirizzo e-mail e numero telefonico a cui siete contattabili.

E’ stata inoltre creata la mail dedicata brexit@degirolami.com, dalla quale risponderemo a tutte le vostre domande sull’argomento.

Confidando di fare cosa gradita, rimaniamo a completa disposizione per chiarimenti

Gentili Clienti,
Vogliate considerare che l’organizzazione dei viaggi della prossima settimana in Francia sarà fortemente caratterizzata dalla festività di mercoledì 11 Novembre che oltre a prevedere la chiusura totale della maggior parte dei destinatari impedisce la circolazione ai mezzi pesanti  dalle ore 22.00 del 10.11.2020 alle ore 22.00 del 11.11.2020.
In considerazione delle recenti disposizioni del governo francese possiamo ipotizzare che alcuni destinatari decidano di anticipare o prolungare la chiusura dei loro esercizi aggiungendo ulteriori giornate di interruzione ed influenzando in questo modo il normale svolgimento dei nostri viaggi.

Cercheremo in ogni caso di reperire maggiori informazioni possibili in modo da portare a termine tutti gli incarichi affidati.

Per essere tempestivamente informati circa lo svolgimento dei servizi Vi invitiamo a consultare l’evolversi delle spedizioni tramite il servizio FURNITUREFACE.

Nel caso non abbiate ancora ricevuto le credenziali per collegarvi contattateci al più presto all’indirizzo di posta elettronica:
edp@degirolami.com comunicando: Nome e Cognome, Ragione Sociale dell’azienda di appartenenza, indirizzo e-mail e numero telefonico a cui siete contattabili.

Vi ringraziamo per l’attenzione e restiamo a disposizione.

 


Chers clients,

Veuillez considérer que l’organisation des voyages de la semaine prochaine en France sera fortement caractérisé par le jour férié du mercredi 11 Novembre qui, en plus de prévoir la fermeture totale de la plupart des destinataires, empêche la circulation des poids lourds de 22.00h du 10.11.2020 à 22.00h du 11.11.2020.

Compte tenu des récentes dispositions du gouvernement français, on peut supposer  que certains destinataires décident d’anticiper ou de prolonger la fermeture de leur entreprise en ajoutant des jours d’interruption supplémentaires et influençant ainsi le déroulement normal de nos tours.

Dans tous les cas, nous essaierons de trouver le plus d’informations possible afin de mener à bien toutes les tâches confiées.

Pour être rapidement informés de la performance des services, veuillez consulter l’évolution des envois dans FURNITUREFACE. Si vous n’avez pas encore reçu les informations d’identification pour vous connecter, contactez-nous dès que possible à l’adresse e-mail:

edp@degirolami.com,

en nous communiquant s’il vous plaît: votre nom et prénom, raison sociale de l’entreprise pour laquelle vous travaillez, adresse e-mail, numéro de téléphone auquel vous pouvez être contactés.

 

Nous vous remercions de votre attention et restons à disposition pour toute autre info


 

Dear Customers,

Please consider that the organization of next week’s trips to France will be strongly characterized by the Holiday day of 11st of November which, in addition to providing for the total closure of the majority of the addresses, prevents the movement of heavy vehicles from 10 pm of 10th November to 10 pm of 11st November.

Considering the recent provisions of the French government, we can hypothesize that some consignees decide to anticipate or extend the closure of their businesses by adding additional days of interruption and thus influencing the normal course of our travels.

In any case, we will try to find as much information as possible in order to complete all the tasks entrusted.

To be promptly informed about the performance of the services, we invite you to consult the evolution of shipments through the FURNITUREFACE service.

If you have not yet received the credentials to connect, contact us as soon as possible at the e-mail address:

edp@degirolami.com communicating: Name and Surname, Company name, e-mail address and telephone number to which you can be contacted.

 

We thank you for your attention

Riprendiamo il tema degli “standard”.

 

Un tema caro non solo a chi si occupa di processi e organizzazioni ma anche a filosofi, scienziati, religioni e, in estrema sintesi, a tutto il genere umano perché grazie agli standard si sono portati avanti grandi miglioramenti della società.

 

Il Prof. Cesar Hidalgo cattedratico ad Harvard e all’MIT di Boston in un suo celebre libro, “L’evoluzione dell’ordine”, chiarisce bene cosa significhi il termine standard:

 

“Se il mondo moderno ha visto imporsi gli standard è perché questi riducono i costi delle interazioni tra le imprese e tra le persone che vi aderiscono”

 

“Accumulare grandi quantità di conoscenza e di know how è difficile perché richiede lo sviluppo di reti capaci di contenerli”.

Lo standard quindi è inteso come un passo avanti nella società e come obiettivo di investimento.

 

Ma già in passato il concetto di standard come facilitatore era evidentemente molto chiaro.

Il primo grande standard che tutti conosciamo è il linguaggio. L’episodio biblico della Torre di Babele insegna cosa succederebbe se tutti parlassimo un linguaggio diverso nello stesso luogo fisico o nello stesso ecosistema.

 

In Degirolami investiamo in organizzazione e sistemi per poter fornire ai nostri clienti servizi sempre più standardizzati. I processi standard di www.furnitureface.com vogliono creare un unico linguaggio di comunicazione fra tutti gli stakeholder nel processo di supply chain nel mondo del mobile.

 

Tutti i servizi web a partire dall’integrazione dell’anagrafica clienti alla codifica degli indirizzi, fino allo scambio automatico di ordini e documenti, sono consultabili nel nostro catalogo di FFWS (Furniture Face Web Services).

Cliccate QUI per avere tutte le informazioni e le procedure per conoscere a 360° i nostri servizi di comunicazione e scambio di informazioni standard.

Per qualsiasi dubbio, fatevi consigliare dal nostro esperto!